Crea sito

Sfincione palermitano

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 5 (5,00/ 5)

Secondo la storia lo sfincione sarebbe nato a Palermo, nel monastero di San Vito. Le suore volevano creare un pane più ricco, in occasione delle festività. Adesso lo si può trovare nei carretti dei venditori ambulanti di Palermo. Questo è uno dei tanti amati street-food della città.


INGREDIENTI (per 4 persone)

Per l’impasto:

  • 500 g di farina 00
  • 300 g di acqua tiepida
  • 25 g di lievito di birra fresco
  • 1 pizzico di zucchero semolato
  • 10 g di sale

Per il condimento:

  • 500 g di pomodori pelati
  • 2 cipolle
  • 200 g di caciocavallo fresco a fettine
  • 100 g di acciughe sott’olio
  • 100 g di pangrattato
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • zucchero semolato q.b.
  • pepe nero q.b.
  • origano secco q.b.

PROCEDIMENTO

L’impasto:

Mettete in una bowl la farina setacciata e il lievito di birra fresco sbriciolato finemente, quindi mescolate utilizzando un cucchiaio di legno.
Lavorate energicamente l’impasto, incorporando altra acqua salata, poco alla volta, fino ad ottenere una pasta molto morbida.

Trasferite il composto in una terrina infarinata e lasciatelo lievitare per 2 ore, coperto da un panno umido a temperatura ambiente.

Nel frattempo, affettatele finemente le cipolle e fatele appassire in un tegame con un filo d’olio e qualche cucchiaio d’acqua.

Unite i pomodori schiacciati con la forchetta, una presa di sale e una spolverata di pepe e cuocete, su fiamma moderata, per una ventina di minuti.

Manipolate per qualche minuto la pasta lievitata con 2 cucchiai d’olio e stendetela ad uno spessore di 2 cm e mettetelo in una teglia unta con olio di semi.

Il condimento:

Cospargete la superfice prima con le acciughe spezzettate poi coprite con le fette di caciocavallo e spargetevi sopra la salsa pomodoro. Per finire spolverizzate con pangrattato e origano e fate riposare per 40 minuti.


Dopodiché infornate lo sfincione a 220° e cuocete per 35 minuti.

Servito come aperitivo o anche al posto della tradizionale pizza casalinga. Con la base croccante e l’impasto soffice e saporito.

Il caciocavallo potete metterlo anche a tocchetti come prevedono alcune ricette tipiche della tradizione.